Prevenire attraverso l’alimentazione sfruttando la sinergia tra pesce e verdure

Scritto da Giuseppe Capano il 10 marzo 2014 – 21:17 -

VSalmone al vapore di carciofi 318i dicevo ieri della mia ricetta uscita domenica sul Corriere della Sera e che non ho fatto in tempo a segnalarvi, se non altro per chi già abitualmente acquista il quotidiano e può trovare interessante ritrovarla prima che da parte mia la pubblichi sul blog.
L’articolo della nutrizionista affrontava questa volta un problema alimentare peculiare degli uomini, in particolare per chi va oltre o entra nella soglia dei 50 anni.

Non dovrei dirlo forse, ma io fra due giorni ci sono dentro, sigh!!!!.
Comunque si tratta del comune ingrossamento della prostata di cui spesso si sente parlare nei diversi organi di informazione, ma di cui raramente si mette in risalto il rapporto con la dieta e gli stili alimentari.
Un rapporto importante non tanto per la sua cura, come è ovvio attendersi, quanto per un controllo e una prevenzione che l’alimentazione può contribuire ad ampliare in positivo.
Come conferma il professore associato di Urologia intervistato nell’articolo che si è fatto carico di una revisione dei più recenti studi in materia, revisione poi pubblicata su International Journal of Endocrinology.
Cosa emerge da questi studi?
Che eccessi calorici, elevato girovita, sovrappeso, consumo di grassi e carni animali (rosse soprattutto) e un po’ a sorpresa utilizzo di acidi grassi polinsaturi generalmente abbondanti negli oli di semi (oli per altri versi considerati positivi) sono elementi determinanti per l’insorgere della patologia.
Ritorna quindi anche qui l’estrema importanza di cosa si mangia, come lo si consuma e come lo si smaltisce, in poche parole l’importanza di mangiare e muoversi il più possibile e preferibilmente all’aria aperta.
Per maggiori dettagli potrete consultare presto l’articolo specifico anche sul sito del Corriere, ma per ora non so indicarvi il link corretto.
In ogni caso chi mi legge sa già bene cosa è opportuno consumare per una sana vita alimentare che funga da elemento di prevenzione generale.
Quello che veniva fuori dall’articolo era, per quanto riguarda l’aspetto strettamente di cucina e nutrizione, la vincente sinergia tra le verdure e il pesce, in particolare quello grasso e ricco di determinati fattori protettivi come gli omega 3 e la vitamina D.
Sinergia che come dicevo ieri è stato il fulcro di un mio libro in cui ho cercato di dimostrarne la grande validità nel contesto di un’efficace azione di prevenzione e salute.
Tutelando con determinate strategie, per quanto possa sembrare strano e controverso, le risorse del mare tramite le meno problematiche risorse vegetali della terra.
Per quanto mi riguarda una sinergia assolutamente vincente e soprattutto ricca di piaceri degustativi molteplici.
Come nell’esempio della ricetta che vi illustro di seguito.

Salmone al vapore di carciofi trifolati

Salmone al vapore di carciofi 518

Ingredienti per 4 persone:

  • 5-6 carciofi, ½ limone,
  • 1 piccolo spicchio d’aglio,
  • una manciata di foglie di prezzemolo,
  • 500 g di filetto o tranci di salmone senza pelle (in alternativa tranci),
  • olio extravergine d’oliva,
  • sale

Preparazione

  1. Pulire i carciofi eliminando gran parte del gambo, le foglie esterne più dure e le punte spinose, dividerli a metà e togliere l’eventuale barbetta interna, affettarli e disporli in acqua allungata con il succo del limone.
  2. Sbucciare l’aglio e tritarlo finemente insieme al prezzemolo, metterlo in una larga padella insieme a 3 cucchiai d’olio e rosolarlo velocemente.
  3. Aggiungere i carciofi scolati dall’acqua, salare, coprire e cuocere inizialmente a calore medio alto per 3-4 minuti.
  4. Abbassare la fiamma al minimo, distribuire in uno strato uniforme i carciofi e stendere sulla verdura le fette di pesce una accanto all’altra.
  5. Salare leggermente, coprire nuovamente e continuare la cottura lentamente per 15 minuti circa senza mai togliere il coperchio lasciando che il vapore dei carciofi cuocia il salmone.


Tags: , ,
Postato in Corriere della Sera, Pesce, Prevenzione, Ricette senza Glutine, Ricette senza Latticini, Ricette senza Uova | 2 Commenti »


2 Commenti per “Prevenire attraverso l’alimentazione sfruttando la sinergia tra pesce e verdure”

  1. Michele Tuveri Scrive il mar 12, 2014 | Replica

    ciao Giuseppe, auguri di buon compleanno!
    michele

  2. Giuseppe Capano Scrive il mar 12, 2014 | Replica

    Ciao Michele,
    grazie, apprezzo molto!!!
    A presto.
    Giuseppe

Aggiungi un commento