Quanta poesia e bellezza c’è negli alimenti

Scritto da Giuseppe Capano il 22 febbraio 2014 – 23:23 -

Cime di rapa fiorite 318Quanta poesia c’è negli alimenti che mangiamo, quanta bellezza spesso nascosta o che non vogliamo vedere presi come siamo dalla frenesia di inglobarli in noi per soddisfare istinti di necessità.
Gli alimenti sono anche questo, intanto come ho più volte detto sanno parlare, sanno raccontare e la magia che si innesca in chi cucina è prima di ogni altra cosa la magia di chi sa ascoltare.

E solo da questo che poi nascono piatti riusciti fino in fondo e che esprimono bontà in ogni loro angolo, in ogni loro anfratto.
Oltre al dialogo c’è però anche la bellezza, quella visibile e quella invisibile che se si ha la pazienza di aspettare poi viene fuori in tutta la sua immensa potenza.
Che dire della bellezza di questi fiori, sembrano di qualche pianta speciale, magari qualche selezione di natura o dell’uomo.
Invece è la bellezza di cime di rapa dimenticate su un tavolo una sera e la mattina dopo diventate fiori gialli dal commovente fascino.
Si resta incantanti e si medita su ciò che sono in realtà gli alimenti, un microcosmo di verità nascoste che ancora dobbiamo scoprire!

Cime di rapa fiorite 518


Tags:
Postato in Cibo, cultura e società | 1 commento »
  1. 1 Trackback(s)

  2. Mar 1, 2014: Alla pancia e al cuore non si comanda cime di rapa, cipolle, farina di ceci, mozzarella, ricette senza glutine, ricette senza uova, ricette vegetariane, secondi - Italyan Style | Italyan Style

Aggiungi un commento