Super gnocchetti in una super crema bianca

Scritto da Giuseppe Capano il 10 ottobre 2012 – 19:15 -

Gnocchetti saraceni con salsa di piattini alla salvia e datterini al timo 318Allora parlavo giorni fa dei fagioli, splendidi, che dalla mia scrivania mi guardavano in segno di sfida in attesa che finissero finalmente in pentola per essere nobilitati con qualche buona ricetta.
Ho iniziato da quelli Molisani, i bianchi e soavi cannellini di una varietà che ancora non conoscevo, e alla fine devo ammettere che la loro cremosità ha trovato corrispondenza in quanto mi veniva raccontato mentre li ricevevo in omaggio.

Notevoli in assoluto, malgrado la mia lunga esperienza mi impressiona sempre constatare come cuocendo dei semplici fagioli si riescono ad ottenere delle creme soavi, profumate, incisive e palpabili senza doversi inventare combinazioni con grassi latticini, scomodare strumenti sofisticati, contemplare i più disparati addensanti.
In questi semplici legumi c’è già tutto, trovate le corrispondenze aromatiche con altri ortaggi, spezie e erbe fresche si arriva a risultati più che meritevoli.
Come in questo caso in cui ho pensato di accoppiare i fagioli con un mix per me abbastanza classico e usuale, ma non per questo banale o meno valido.
Intanto la presenza della dolce cipolla bianca valorizzata dall’erba aromatica che più la rappresenta e valorizza, la salvia.
Poi il contributo dell’eccellente timo fresco sposato questa volta con gli ultimi pomodorini di stagione e il maestro dei condimenti in cucina, l’olio extravergine d’oliva, olio per altro vero padre anche della combinazione cipolle/salvia.
Tutto questo abbinato ai cannellini e completato con degli ottimi gnocchetti saraceni dove la farina di grano saraceno con tutte le sue positività la fa da padrona e nel caso specifico viene super valorizzata dalla presenza della noce moscata in abbondanza.
Il tutto calibrando le dosi in modo che nel piatto finale arrivi tanta crema di bianchi fagioli, meno gnocchetti e un tocco finale sia aromatico che cromatico di rossi pomodori.
Sentirete nel piatto il sottofondo di noce moscata dei gnocchetti, la forza propulsiva che la salvia ha dato ai fagioli, l’intensità splendida del timo che prima ha abbracciato i pomodori e dopo ha passato tutta la sua forza alla crema.
Insomma proprio un bel piatto, decisamente.

 

Gnocchetti saraceni con salsa di piattini alla salvia e datterini al timo

Gnocchetti saraceni con salsa di piattini alla salvia e datterini al timo 518

Ingredienti per 4 persone:

  • una striscia di 5-6 cm circa di alga kombu,
  • 150 g di fagioli piattini o altra qualità di cannellini lasciati a bagno per 24 ore,
  • 120 g di farina di grano saraceno,
  • 80 g di farina bianca,
  • 3 cipolle bianche,
  • 12 foglie di salvia fresca,
  • 120 g di pomodori datterino,
  • abbondante timo fresco,
  • noce moscata,
  • olio extravergine d’oliva,
  • sale

Preparazione

  1. Mettere a bagno in acqua fredda l’alga kombu per 10 minuti, sciacquare i fagioli e metterli in una pentola coperti con 3-4 volte il volume d’acqua, portarli a ebollizione, abbassare la fiamma, aggiungere l’alga e cuocere lentamente per 1 ora.
  2. Se preferite velocizzare mettete i fagioli con la metà dell’acqua in una pentola a pressione e calcolate 20-25 minuti dal fischio.
  3. Mescolare le due farine con un pizzico di sale e abbondante noce moscata, mettere a fontana il tutto e impastare versando l’acqua sufficiente a ottenere un pasta molto morbida, avvolgerla con un panno e lasciarla riposare in frigorifero per 30 minuti.
  4. Sbucciare e affettare un po’ spesse le cipolle, metterle in una casseruola con 4 cucchiai d’olio e le foglie di salvia lavate e spezzettate, coprirle, salarle e cuocerle per 15 minuti abbondanti.
  5. Frullare finemente insieme le cipolle rosolate, i fagioli cotti (lasciarne qualcuno intero se piace) privati dell’alga e la loro acqua di cottura sufficiente a ottenere una salsina cremosa da regolare di sale.
  6. Lavare i pomodori datterino, asciugarli e tagliarli in piccoli dadini, condirli con poco sale, 1 cucchiaio d’olio e il timo lavato completamente sfogliato.
  7. Prendere un pezzo di impasto alla volta, arrotolarlo sul tavolo dandogli la forma di un grissino, tagliarlo sottilmente formando dei piccoli chicchi piatti da infarinare con cura e sistemare su un vassoio.
  8. Lessare i gnocchetti freschi in abbondante acqua bollente salata per 10 minuti, stendere la crema di fagioli nei piatti e sopra adagiarvi i gnocchetti scolati con una schiumarola, mettere qua e la i pomodori a dadini e decorare a piacere.

Tags: , , , , , ,
Postato in Olio-Cibo, Primi, Ricette senza Latticini, Ricette senza Uova, Ricette vegane | 2 Commenti »


2 Commenti per “Super gnocchetti in una super crema bianca”

  1. sabrina Scrive il Oct 15, 2012 | Replica

    Buongiorno, cos’è alga kombu? Dove la trovo?
    Grazie

  2. Giuseppe Capano Scrive il Oct 15, 2012 | Replica

    Ciao Sabrina,
    ti metto di seguito caratteristiche e descrizione della kombu tratta da un mio articolo.
    Puoi trovare l’alga in erboristeria o meglio nei negozi di alimentazione naturale come Naturasi.
    A presto
    Giuseppe

    Alga Kombu: si presente sottoforma di strisce secche di 3-4 cm di larghezza con colore grigio nero, necessità di un ammollo in acqua tiepida di almeno 10-15 minuti, se si vuole accentuare il suo sapore nei piatti si può usare anche l’acqua di ammollo, ma in generale è meglio ammollarla e poi procedere a un risciacquo in acqua corrente. È molto utile nella cottura dei legumi che rende molto più digeribili e aromatici, nei brodi vegetali, nelle zuppe e minestre in generale, in alcuni tipi di risotti. In queste preparazioni, dopo l’utilizzo, viene generalmente eliminato o se ne usa una piccola parte frullandola insieme agli alimenti di accompagnamento.”

Aggiungi un commento