Tofu aggregante

Scritto da Giuseppe Capano il 24 febbraio 2012 – 22:20 -

Tofu croccante al rosmarino e sesamo con crema di zuccaTra le varie ricette che mi sono rimaste in archivio ancora da pubblicare oggi mi sono ricordato di questa bella combinazione cromatica che valorizza magnificamente il tofu.
È stato proprio il tofu a farmela venire in menta, stavo preparando gli articoli del mese di maggio per Cucina Naturale e in uno di questi dedicato a tutte ricette vegan ho parlato in maniera approfondita di questo alimento.

Funzionale per molte cose nell’articolo viene preso come riferimento di ottimo aggregatore in sostituzione delle tradizionali uova, una volta frullato con latte vegetale, infatti, diventa una crema molto interessante e spumosa adatta a unire insieme sia composti salati che dolci.
Dalla sua oltre alla buona consistenza cremosa una volta lavorato ha la prerogativa di mantenere un aroma neutro facilmente aromatizzabile con spezie, salse, condimenti e erbe aromatiche.
Naturalmente ci sono molti altri modi per sostituire le uova senza per questo dover ricorrere a preparati pronti particolari, le stesse verdure frullate o puree di frutta una volta che hanno inglobato aria e sono mescolate con amidi o farine possono tranquillamente fare a meno delle uova essendo loro stessi ottimi aggreganti.
Comunque come dimostra questa ricetta il tofu non serve solo ad aggregare, si può valorizzare e rendere pieno protagonista di molte preparazioni.
Tutto sommato questo è solo un piccolo esempio, sono convinto che voi avrete molte altre ricette esempio da raccontare.

 

Tofu croccante al rosmarino e sesamo con crema di zucca

Tofu croccante al rosmarino e sesamo con crema di zucca

Ingredienti per 4 persone:

  • 1 rametto di rosmarino fresco,
  • 400 g di tofu al naturale,
  • 500 g di zucca mantovana,
  • 100-150 g di sesamo per l’impanatura,
  • carta da forno,
  • olio extravergine d’oliva siciliano,
  • sale

Preparazione

  1. Lavare e asciugare il rosmarino fresco, mescolarlo con 4 cucchiai di olio e metterlo in una larga pirofila o vassoio con bordi, tagliare in fettine spesse 2-3 mm il tofu e condirlo con l’olio al rosmarino stendendolo in uno strato unico senza sovrapposizioni.
  2. Coprire e lasciare marinare per 2-3 ore, nel frattempo pulire la zucca dai semi e filamenti interni, sbucciarla, tagliarla in piccoli pezzi e cuocerla a vapore per 10-15 minuti fino a renderla morbida, rivestire una teglia bassa con carta da forno.
  3. Scolare in parte il tofu dall’olio aromatico e impanarlo nei semi di sesamo, metterlo nella teglia e gratinarlo nel forno caldo a 170 gradi per 10-15 minuti circa fino a renderlo croccante.
  4. Frullare la zucca cotta a vapore con l’olio al rosmarino rimasto e regolarla di sale, stenderla molto calda sul fondo dei piatti, adagiarvi sopra il tofu al sesamo, decorare con dei fagioli rossi lessati e servire.

Tags: , , ,
Postato in Antipasti, Cucinare con poco, Ricette senza Glutine, Ricette senza Latticini, Ricette senza Uova, Ricette vegane, Ricette vegetariane | 5 Commenti »


5 Commenti per “Tofu aggregante”

  1. herbi Scrive il feb 24, 2012 | Replica

    l’accostamento cromatico è bellissimo, così come deve esserlo quello dei sapori!
    nonostante ne senta spesso parlare non ho mai provato a marinare il tofu per cucinarlo e però la tua preparazione sembra molto interessante!
    complimenti, ottima idea!!

  2. Giuseppe Capano Scrive il feb 25, 2012 | Replica

    Ciao Herbi grazie, si marinare il tofu è molto interessante, consente di personalizzarlo a proprio piacimento e secondo fantasia valorizzandolo in maniera ottimale, con le erbe fresche estive come menta, erba cipollina, bailico, maggiorana e timo assume sapori molto buoni e invitanti.

  3. Sissa Scrive il feb 25, 2012 | Replica

    A me il tofu proprio non fa voglia.. Non ci riesco proprio ad inserirlo nel carrello della spesa.. Forse assaggiando quest tuo piatto, Giuseppe, potresti farmi cambiare idea. Chissà ;)
    notte,
    Sissa

  4. Giuseppe Capano Scrive il feb 25, 2012 | Replica

    Penso che il tofu non si possa paragonare a un buon formaggio, magari una succulenta mozzarella appena fatta con tutta la potenza e fragranza che può esprimere, ma allo stesso tempo non è il paragone giusto. E’ un alimento che va giudicato per le possibilità alte che può dare a chi preferisce non consumare alimenti di origine animale, al di la dei suoi perché e motivazioni personali, rispettabili come chi ha scelto il contrario. Quindi usato con inventiva e intelligente combinazione diventa comunque interessante anche al gusto che di partenza lascia onestamente a desiderare se consumato così come è, almeno quello che noi possiamo trovare comunemente nei negozi. Per chi si occupa di cucina, salute, prevenzione offre poi molti vantaggi e virtù nutritive e questo è un elemento non secondario nella scelta di utilizzarlo come ingrediente, per cui nella valutazione di un piatto in cui è presente va tenuto conto di questa importante componente.
    Per il resto cara Sissa penso che in questa versione ti possa piacere molto, la marinatura fa tanto, ma ancora di più la profumata e croccante panatura al sesamo che contrasta bene con la salsa di zucca vellutata, una versione più estiva di salsa potrebbe essere con zucchine allora li ci metterei una bella grattata di buccia di limone (una delle mie fisse, le bucce degli agrumi) e accompagnerei con buoni pomodorini di stagione, credo che il piatto diventerebbe ancora più esaltante.
    A presto e buona notte a te, oggi sono stravolto, credo che il post di questo sabato salterà.

  1. 1 Trackback(s)

  2. feb 26, 2012: Tofu aggregante | CookingPlanet

Aggiungi un commento