Un “buon” taxi per l’aglio crudo

Scritto da Giuseppe Capano il 10 aprile 2014 – 23:13 -

Tzatziki di carote 318Nell’ultimo post ero rimasto con la promessa di riportare una salsina per assimilare con piacere (almeno spero sia così!) l’aglio crudo.
Usavo la metafora del taxi per far capire come non sia difficile consumare a crudo questo bulbo dalla fortissima “personalità”!

Per altro ne vale la pena alla grande come ho riferito nelle notizie che ho dato e scritto di recente e di taxi ce ne possono essere molti altri.
Tra i più classici per noi Italiani, ad esempio, le bruschette dove l’aglio crudo si fonde perfettamente con il pomodoro e l’olio buono delle olive in un connubio che ha realmente del magico considerando l’estrema semplicità e quasi banalità del piatto.
La ricetta che vi lascio la inventai molti anni fa quando per un articolo prima e un libro dopo sulla cucina a crudo mi è venuto in mente di riprendere il famoso Tzatziki Greco e rivisitarlo senza l’ausilio del cetriolo e con qualche altra lieve modifica.
Ne è uscito questa salsa estremamente intrigante benché in molti sono convinto non ci investirebbero neanche un secondo del loro tempo, tanto più se pieni di pregiudizi e falsi timori sull’aglio.
Non la rifacevo da tanti anni e riprovandola per voi qui sul blog (dovete ammettere che vi considero molto però!!!!) mi è arrivata una ventata di ricordi e di piaceri sopiti nella memoria.
Spero che susciti lo stesso anche a voi!!!

 

Tzatziki di carote

Tzatziki di carote 518

Ingredienti per 4 persone

  • 2 carote medie,
  • 2 spicchi d’aglio (o 1 solo se vi vuole un gusto più soft),
  • 1 limone,
  • 250 ml di yogurt greco o intero molto denso,
  • pane integrale,
  • olive nere,
  • olio extravergine d’oliva,
  • sale

Preparazione

  1. Pulire le carote e grattugiarle mettendole in una ciotola, aggiungere l’aglio sbucciato e tritato molto finemente, in alternativa pestato in un mortaio e ridotto in crema.
  2. Unire un pizzico di sale, 1 cucchiaio d’olio e il succo del limone, coprire e lasciare marinare per 1 ora.
  3. Passare le carote in un colino a maglie fini pressandole in modo da far uscire più liquido possibile.
  4. Mescolare il ricavato con lo yogurt e aggiungere altri 3-4 cucchiai d’olio correggendo a piacere con altro sale e succo di limone.
  5. Servire la crema con fette di pane integrale tostate accompagnando con alcune olive nere.
  6. Il succo rimasto dalle carote emulsionato con olio d’oliva diventa un ottimo condimento per insalate.


Tags: , , , ,
Postato in Antipasti, Condimenti, Ricette senza Glutine, Ricette senza Uova, Ricette vegetariane | 2 Commenti »


2 Commenti per “Un “buon” taxi per l’aglio crudo”

  1. elenadir Scrive il Apr 11, 2014 | Replica

    interessante, devo procurarmi lo yogurt di soia, poi ti saprò dire 🙂
    Buon weekend chef
    By Nadir

  2. Giuseppe Capano Scrive il Apr 11, 2014 | Replica

    Ciao Nadir,
    bene,
    l’avrei voluta provare anche io con lo yogurt di soia, ma ne ero sprovvisto; approfitto della tua prova per vedere anche questa versione alternativa!
    Buon weekend a te.
    A presto
    Giuseppe

Aggiungi un commento