Un dolce buono, un nome da trovare

Scritto da Giuseppe Capano il 6 marzo 2012 – 15:35 -

Torta frolla al cacao con crema di mais all’amarettoAlcune settimane fa sono tornato a usare una farcitura già trattata in occasione della “Torta scannellata di frolla all’arancia e mandorle con crema di mais all’amaretto” postata qui, ricetta che poi Nadir ha ripreso e interpretato secondo la sua visione, come raccontato qui.
Il tutto è nato da un avanzo di una particolare pasta frolla al cacao usata per alcuni pasticcini, non volendola sprecare ne tantomeno congelare per non accumulare continuamente impasti ho deciso di utilizzarla subito, creare una nuova torta e consumarla tra amici.

Nel dover scegliere la farcitura mi è tornata in mente quella particolare con latte e farina di mais, ho pensato che avrebbe reso bene contrastando la frolla al cacao e in effetti il risultato è stato realmente degno di nota, apprezzato oltre ogni previsione.
Per distinguerla un po’ dalle solite crostate tonde ho usato uno stampo scannellato quadrato e nelle decorazione simulato una sorta di scacchiera con pedine di dama, abbastanza carine nel loro complesso.
Come molte delle ricette del blog comparirà in una veste curata e attenta in uno dei prossimi libri a cui sto lavorando, mi è solo rimasto il cruccio di trovargli un nome un po’ più personale e accattivante, giusto per esaltare la bontà che esprime.
Avete dei suggerimenti??
Eccovi la ricetta, provate e ditemi cosa ne pensate. Inutile aggiungere che il grasso usato nell’impasto è l’ottimo succo di olive.
Se invece vi avanzano degli amaretti e non sapete come utilizzarli qui trovate una golosa ricetta adatta all’occasione.

 

Torta frolla al cacao con crema di mais all’amaretto

Torta frolla al cacao con crema di mais all’amaretto

Ingredienti per 8 persone:

  • 300 g di farina tipo 1,
  • 8 g di lievito per dolci,
  • 150 g di zucchero,
  • 50 g di cacao amaro,
  • 2 uova,
  • 8 cucchiai di olio d’oliva,
  • cannella in polvere,
  • ½ l di latte più altro di riserva,
  • 75 g di amaretti,
  • 100 g di farina di mais fioretto macinata fine,
  • 6 cucchiai di miele d’acacia,
  • zucchero a velo

Preparazione

  1. Mescolare insieme la farina, il lievito, lo zucchero, il cacao e un pizzico di cannella, disporre a fontana su una spianatoia e nel mezzo mettere le uova e l’olio, impastare gli ingredienti fino a formare un impasto uniforme e morbido, se necessario versare poco latte.
  2. Avvolgere in un panno e lasciare riposare per 1 ora.
  3. A parte scaldare il latte senza farlo bollire, sbriciolare gli amaretti finemente, aggiungere la farina di mais al latte caldo e mescolare con una frusta, abbassare la fiamma al minimo e cuocere per 10 minuti circa.
  4. Spegnere e aggiungere amaretti e miele mescolando fino a sciogliere entrambi nella cremina.
  5. Oliare leggermente e infarinare uno stampo quadrato da 20 cm circa, stendere a 3-4 mm di spessore i 2/3 della pasta al cacao e rivestire lo stampo lasciando dei bordi alti 1 cm abbondante, bucare il fondo con una forchetta e rivestirlo con la crema agli amaretti.
  6. Con la pasta rimasta formare una serie di strisce con cui decorare la torta a graticola, nei buchi ottenuto mettere un dischetto della stessa pasta.
  7. Cuocere nel forno caldo a 170 gradi per 30 minuti circa, raffreddare, cospargere con zucchero a velo e servire.

Tags: , , ,
Postato in Dolci e Dessert, Ricette vegetariane | 5 Commenti »


5 Commenti per “Un dolce buono, un nome da trovare”

  1. Nadir Scrive il Mar 7, 2012 | Replica

    Interessante questa variante al cacao, quella crema al mai è troppo buona, la potrei far fuori anche a cucchiaiate 🙂
    Un nome? visto che hai giocato con le pedine, potrebbe essere DaMais… anche se non mi viene in mente qualcosa di più originale 🙂

  2. Giuseppe Capano Scrive il Mar 7, 2012 | Replica

    Ciao Nadir, be il suggerimento non è male, se non trovo di meglio lo adotto quando riscrivo la ricetta per uno dei miei prossimi libri. Grazie.

  3. Nadir Scrive il Mar 8, 2012 | Replica

    Sinceramente ti auguro di trovare qualcosa di più originale. Buona giornata 🙂

  4. maria rosa Scrive il Mar 13, 2012 | Replica

    preparata la crosta e farcita con la mia marmellata di amarene alla cannella. Fantastica piaciuta anche ai sofistici molto tradizionali

  5. Giuseppe Capano Scrive il Mar 13, 2012 | Replica

    Ciao Maria Rosa,
    grazie del riscontro, con la tua marmellata di amarene deve essere stata ottima contrastando piacevolmente con il cacao di fondo, bella farcitura.
    A presto
    Giuseppe

Aggiungi un commento