Un dolce per pasqua senza soia

Scritto da Giuseppe Capano il 30 marzo 2013 – 11:33 -

Dolce pasquale dello chef nuova versione 318In occasione della pasqua ripropongo oggi una ricetta di pasticceria uscita l’anno scorso su Cucina Naturale per dare l’opportunità di realizzare un dolce pasquale senza l’uso di prodotti di origine animale.
La riuscita è stata ottima e lo stesso dolce, in una versione un po’ diversa, ha fatto parte anche di un intero menu che insieme alla LAV abbiamo omaggiato nel 2012 sia ai sostenitori del movimento che a tutte le persone golose.

Perché prima delle caratteristiche etiche, salutari o semplicemente nutritive la premessa è realizzare buone ricette che incontrino il gradimento maggiore possibile, altrimenti ogni obbiettivo per quanti nobile rischia di arenarsi di fronte al rifiuto dei sensi di gradire l’offerta alimentare.
Tornando al dolce mi era giunto un accorato appello per riproporlo escludendo però la soia presente in due forme e ingredienti diversi, richiesta legittimata da una difficoltà di tolleranza verso questo ingrediente.
Trovando uno spiraglio di tempo ho riprovato a riformulare il tutto seguendo la traccia della versione proposta per la LAV, usando elementi alternativi e concentrandomi sull’impasto vero e proprio, tralasciando la crema che è facilmente ripetibile cambiando semplicemente il latte di soia con quello di riso o di mandorle.
Proprio quest’ultimo latte insieme al suo frutto di origine è stato il protagonista alternativo del dolce il cui esito è stato più che positivo.
Vi metto di seguito la ricetta senza soia, la fotografia si riferisce al dolce di origine non avendo avuto il tempo di scattare una nuova foto con la versione di oggi, ma vi assicuro della sua buona riuscita.
In questa versione ho anche trovato un bello stampo a colomba pasquale e per l’occasione ho usato quello, ma tutto molto in velocità avendo poco tempo a disposizione.
Se avete voglia provateci anche voi.

 

Colomba pasquale senza soia

Dolce pasquale dello chef nuova versione 518

Ingredienti per circa 8 persone circa:

  • 50 g di mandorle sgusciate e pelate,
  • 150 ml di latte di mandorle non zuccherato,
  • 1 cucchiaio abbondante di buccia di arancia grattugiata,
  • 50 g di pinoli,
  • 100 g di albicocche secche,
  • 75 ml di olio di oliva,
  • 100 g di zucchero o malto d’orzo,
  • 140 g di farina bianca,
  • 60 g di fecola di patate,
  • 1 bustina di cremortartaro (in alternativa lievito per dolci)

Preparazione

  1. Mettere a bagno le mandorle sgusciate nel latte di mandorle per un giorno intero al fresco.
  2. Preparare la buccia di arancia, tostare leggermente i pinoli in un pentolino a fuoco basso per pochi minuti, tagliare in piccoli dadini le albicocche secche.
  3. Frullare il latte di mandorle con i frutti annessi, l’olio e lo zucchero o se si preferisce il malto, si dovrà ottenere una cremina uniforme leggermente grumosa.
  4. Setacciare insieme la farina, la fecola e il cremortartaro, versare gradualmente il composto di latte mescolando con una frusta fino a ottenere un impasto cremoso e liscio.
  5. Aromatizzarlo con la buccia di arancia, i pinoli e le albicocche mescolando con un cucchiaio, trasferire l’impasto in uno stampo a colomba leggermente oliato e infarinato e cuocere in forno a 180 gradi per 40 minuti circa.


Tags: , , , ,
Postato in Dolci e Dessert, Ricette senza Latticini, Ricette senza Uova, Ricette vegane | 4 Commenti »


4 Commenti per “Un dolce per pasqua senza soia”

  1. cry68 Scrive il mar 30, 2013 | Replica

    Buona Pasqua . ciao cry68

  2. Giuseppe Capano Scrive il mar 30, 2013 | Replica

    Grazie Cry,
    una grande e buona pasqua a te!
    Giuseppe

  3. Sissa Scrive il mar 31, 2013 | Replica

    Buona Pasqua Giuseppe, è una ricetta che mi segno senz’altro per il prossimo futuro anche perchè ormai per Pasqua ‘ho già dato’ col dolce.
    Quest’anno mi sono cimentata per la prima volta nella colomba con pasta madre, il successo è stato senz’altro nella ricetta che era perfetta e senza uso di latticini ideale per la mia intolleranza e con olio di oliva al posto del burro, insomma.. non potevo credere a tanta bontà!!
    Di nuovo, auguri, e buoni giorni.
    Sissa

  4. Giuseppe Capano Scrive il mar 31, 2013 | Replica

    Buona pasqua 2013 a te Sissa, anche se ormai ha le ore contate!!!
    È un piacere ritrovarti.
    Interessante questa colomba con pasta madre, se hai fatto un post in proposito o lo farai dimmelo che vado a leggerlo di sicuro.
    Mi sono ripromesso di andare a guardare più spesso i blog degli amici, tempo permettendo, ma almeno il nodo al fazzoletto me lo sono fatto!!!
    A presto e buonissimi giorni a te.
    Giuseppe

Aggiungi un commento