Una salsa sensualmente aromatica per il potente peperoncino

Scritto da Giuseppe Capano il 16 maggio 2012 – 08:27 -

salsa finocchiParlavo ieri del peperoncino e delle sue innumerevoli virtù e a parte il discorso salutistico le sue applicazioni in cucina sono davvero infinite e nascono come funghi appena si comincia a sperimentare un po’ giocando sulle tantissime varietà presenti, alcune veramente “infuocate.”
Per cui volendo scegliere una ricetta da proporvi con protagonista il peperoncino non avevo che l’imbarazzo della scelta.


Ho pensato però di rimanere su un abbinamento semplice dove la forza aromatica del peperoncino venisse fuori per farne capire appieno il valore sensoriale, che non è solo nell’immediata sensazione di piccante.
Così mi è tornata in mente una veloce salsina a base di finocchi dove in una base dolciastra e sensualmente aromatica come quella che si ricava dal finocchio fresco si riesce a valorizzare come non mai la potenza persuasiva del peperoncino amplificata al massimo dall’altra magnifica spezia che è lo zenzero fresco.
Una salsina che prevede del latte, ma non necessariamente vaccino, così da poter essere adottata anche di chi non predilige i prodotti di origine animale usando un qualsiasi latte vegetale in sostituzione
Una salsina che potete usare per tante cose, condimento di una pasta, farcitura di originali crostini o bruschette, accompagnamento di verdure e ortaggi lessati o cotti a vapore, come anche di cereali in chicchi e legumi.
Anzi direi che con i legumi forse si raggiunge il massimo e non solo per una questione di gusto, ma soprattutto per un’amplificazione massima degli effetti benefici che è possibile ottenere a livello di salute e prevenzione.
A suo tempo ho abbinato questa salsa anche con dei gnocchi di patate (solo patate e ottima farina semintegrale) arricchendo il piatto alla fine con una manciata di mandorle tostate tritate, che dire, una semplicità estrema ma un gusto pazzesco.
Scegliendo buone materie prime non è necessario inventarsi o usare chissà quali strumenti mirabolanti in cucina.
E’ qui, negli abbinamenti giusti intrecciati con prodotti validi e vitali che viene fuori la vera bravura di un mestierante di cucina.
Ora a voi la ricetta.

 

Salsa aromatica di finocchi e peperoncino

salsa finocchi

 

Ingredienti per 4 persone:

  • 2 grandi spicchi d’aglio,
  • 1 peperoncino,
  • 1 cucchiaio abbondante di zenzero fresco grattugiato,
  • 4 finocchi medio piccoli,
  • 100 ml circa di latte fresco,
  • 1 cucchiaino di prezzemolo tritato,
  • olio extravergine d’oliva,
  • sale

 

Preparazione

  1. Mondare i finocchi dalle sommità e dalla foglia esterna, generalmente più dura, dividerli a metà, lavarli bene e affettarli sottilmente.
  2. Sbucciare l’aglio e tritarlo molto finemente insieme al peperoncino, preparare lo zenzero grattugiato e il prezzemolo tritato.
  3. Disporre il trito d’aglio in una padella antiaderente insieme a 4 cucchiai d’olio e rosolarlo per 2-3 minuti a calore medio, aggiungere i finocchi insieme allo zenzero e salare.
  4. Coprire e cuocere la verdura a calore medio per 15-20 minuti fino a renderla molto morbida e sfatta.
  5. Intiepidirla leggermente, metterla in un frullatore insieme al prezzemolo e frullarla finemente versando il solo latte necessario a ottenere una fluida salsina.
  6. Regolarla di sale e servirla.

Tags: , ,
Postato in Antipasti, Condimenti e aromi, Ricette senza Glutine, Ricette senza Uova, Ricette vegetariane | 2 Commenti »


2 Commenti per “Una salsa sensualmente aromatica per il potente peperoncino”

  1. Michele Tuveri Scrive il mag 18, 2012 | Replica

    ciao Giuseppe, fatta: buonissima. E’ piaciuta anche a chi sapeva di non apprezzare lo zenzero e se la preparerà in futuro. L’abbiamo associata a sfogliette croccanti di farina integrale e semi di sesamo e a spaghetti di soia. La prossima volta: gnocchi
    buona giornata
    michele

  2. Giuseppe Capano Scrive il mag 19, 2012 | Replica

    Grazie a te Michele per queste verifiche e riscontri positivi che mi racconti. Prendo nota delle tue prove con questa salsa così da poter rafforzare i consigli futuri.
    A presto e buona degustazione.
    Giuseppe

Aggiungi un commento