Una Tarte tatin speciale in attesa della pausa

Scritto da Giuseppe Capano il 3 luglio 2013 – 23:13 -

Tarte tatin integrale all'aroma di zenzero, pinoli e pesche 318Oggi ancora una ricetta, domani un’altra, venerdì un ennesima. E Poi? Basta.
Oddio non spaventatevi si tratta solo di una pausa che mi prendo per una meritata vacanza dopo un anno sfiancante ed estenuante con un vortice di progetti da seguire sempre ai massimi livelli.
Sono veramente stanco devo dire e spero di riuscire a recuperare un po’, soprattutto a livello mentale non c’è stato respiro e non è affatto un bene, come ho già scritto in un post recente servono “spazi di nulla” per ricaricarsi e questi spazi mi sono mancati molto.

Quindi per una ventina di giorni dopo venerdì stacco la spina, non del tutto (magari!!!!!!), ma certamente mi sentirete di rado sul blog.
Proprio per questo ho deciso allora di lasciarvi una scorta di ricette per l’estate di luglio, ieri abbiamo cominciato con il couscous, oggi proseguiamo con un dolce, domani vediamo.
Il dolce dicevo, nasce da due sovrapposizioni casuali, una situazione quella della sovrapposizioni che è molto frequente in chi si diletta a creare e giocare in cucina.
Da un lato un anteprima di pesche biologiche di buona qualità ma ormai da consumare in breve tempo pena il veder sprecare le loro prerogative.
Dall’altro un impasto estremamente semplice con farina integrale che in occasione del dolce intuito e elaborato in un batter d’occhio si è solo migliorato un po’ con l’aggiunta di un dolcificante minimo.
Scelta ricaduta sul miele, ma chi proprio non ne vuole sentir parlare (con mio grande dispiacere devo dire, sono un cultore del miele e lo ritengo estremamente valido se usato in maniera appropriata) può ricorrere a un malto o sciroppo di cereali oltre naturalmente a semplice zucchero.
Affermazione che so già aprirà una sorta di “fastidio” in chi è convinto sostenitore che lo zucchero sia un veleno, il mio pensiero però l’ho espresso molto volte e in questo post non ho proprio voglia di aprire altre divagazioni sull’argomento.
Rimango fermo sul mio dolce, la sovrapposizione di cui raccontavo mi ha portato subito a pensare a un classico della pasticceria, la più che famosa Tarte Tatin.
Qui interpretata a mio modo e soprattutto con quello che in quel momento volevo valorizzare.
Cercate di notare la semplicità, la ricchezza di frutta doppia, fresca e secca, la presenza abbondante delle preziosissime fibre.
Per tutto il resto giudicate solo dopo aver assaggiato se vi farà piacere ripeterla, la foto non è il massimo, ma non sempre si riesce a scattare nelle migliori condizioni.
E se c’è qualcosa da migliorare sono qui ad ascoltare ogni vostra osservazione.

 

Tarte tatin integrale all’aroma di zenzero, pinoli e pesche

Tarte tatin integrale all'aroma di zenzero, pinoli e pesche

Ingredienti per 4 persone:

  • 1 cucchiaio di zenzero fresco grattugiato,
  • 2 cucchiai di miele d’acacia,
  • 3 cucchiai di olio d’oliva,
  • 200 g di farina integrale,
  • 5-6 pesche gialle,
  • 4 cucchiai di zucchero di canna,
  • 4 cucchiai di pinoli

Preparazione

  1. Preparare lo zenzero e mescolarlo a lungo con il miele e l’olio fino a creare una densa emulsione, impastare la farina integrale con un pizzico di sale, l’emulsione allo zenzero e l’acqua necessaria a ottenere un impasto liscio e morbido da far riposare avvolto in un panno umido per 20 minuti.
  2. Lavare le pesche, dividerle a metà eliminando il nocciolo, tagliarle a fette e metterle in una larga padella insieme allo zucchero di canna e i pinoli, cuocerle a calore vivace per 5 minuti.
  3. Una volta tiepide stenderle in uno strato unico all’interno di una tortiera da 28-30 cm rivestita con carta da forno.
  4. Stendere la pasta integrale in un disco un po’ più largo del diametro della tortiera e appoggiarlo sulle pesche pressando i brodi all’interno, bucare con una forchetta la pasta e cuocere nel forno caldo a 180 gradi per 20 minuti circa.
  5. Lasciare assestare 10 minuti, capovolgere la torta in un vassoio e lasciare raffreddare.


Tags: , , ,
Postato in Dolci e Dessert, Ricette di stagione, Ricette senza Latticini, Ricette senza Uova, Ricette vegetariane | 4 Commenti »


4 Commenti per “Una Tarte tatin speciale in attesa della pausa”

  1. Tiziana Scrive il lug 6, 2013 | Replica

    Questa mi fa una voglia pazzesca! Meno male che l’hai pubblicata prima di andare in ferie. Buone vacanze! Tiziana

  2. Giuseppe Capano Scrive il lug 6, 2013 | Replica

    Grazie Tiziana,
    se nel mentre non ci sentiamo buone vacanze anche a te.
    A presto.
    Giuseppe

  3. Tiziana Scrive il lug 13, 2013 | Replica

    Buona, bella leggera… cucinata e mangiata. ;-)

  4. Giuseppe Capano Scrive il lug 13, 2013 | Replica

    Grazie Tiziana,
    un bel riscontro e la soddisfazione di vederti soddisfatta!!!
    A presto
    Giuseppe

Aggiungi un commento