L’anima di menta dei fagiolini, una magia

Scritto da Giuseppe Capano il 19 giugno 2013 – 22:32 -

Fagiolini in infusione di menta e pomodorini al coriandolo limonato Eccoci allora alla ricetta con protagonista la menta che paventavo ieri quando stravolto dalla stanchezza vi ho dovuto rinunciare e cedere al richiamo del letto come fosse una sirena ammaliatrice.
L’intenzione, ma credo di avervene già parlato e dimostrato nella pratica in altri contesti forse proprio con la menta, era far penetrare l’aroma dell’erba aromatica nell’anima stessa dell’ortaggio scelto.

Per affinità elettiva data, ad esempio, dal colore verde comune come anche dalla polposità interna dei fagiolini che ho intuito avesse una stretta relazione con alcune delle sfumature aromatiche della menta.
Tutto questo grazie a un tramite, non un qualsiasi tramite, ma il re assoluto, quello che dovete sempre avere con voi in casa e magari non in una varietà, ma in molteplici espressioni del territorio.
O almeno se non molteplici diciamo 3, il numero perfetto.
Credo che i più abbiano già intuito di che tramite stia parlando, lo cito talmente tante di quelle volte e lo vedete praticamente in tutte le ricette che pubblico.
L’olio da olive, un amplificatore potentissimo di tutti gli aromi contenuti nel cibo con una predilezione naturale rispetto alle intense molecole di erbe e spezie.
Ma torniamo alla menta, l’obbiettivo di nobilitare l’anima dei fagiolini mi è sembrato raggiunto, il corollario dei pomodorini con i loro aromi specifici e con il bel colore di contrasto ha fatto il resto.
Si poteva andare ancora molto in la e magari potete farlo voi.
In tempo di pannocchie fresche ci starebbe benissimo del mais cotto a vapore o lessato, naturalmente del formaggio particolare come ad esempio della feta, dei semi tostati come anche della frutta secca.
Se gradite anche del pesce, pescatrice, branzino o magari salmone giusto per giocare su un colore in sintonia, passato appena al vapore, saltato in padella recuperando un po’ dell’olio di menta dei fagiolini, scottato alla griglia.
Il tutto poi tagliato a cubetti.
Forza giocateci voi come meglio credete, ma tenete in evidenza l’anima di menta dei fagiolini, è una magia.

 

Fagiolini in infusione di menta e pomodorini al coriandolo limonato

Fagiolini in infusione di menta e pomodorini al coriandolo limonato

Ingredienti per 4 persone:

  • 1 mazzetto di menta fresca,
  • 400 g di fagiolini verdi,
  • ½ cucchiaino di buccia di limone grattugiata,
  • 1 cucchiaino di coriandolo in grani,
  • 150 g di pomodorini,
  • olio extravergine d’oliva,
  • sale

Preparazione

  1. Sfogliare la menta, lavarla, asciugarla e spezzettarla con le mani conservando le foglie più belle per la decorazione finale, mescolare la menta spezzettata con 3 cucchiai di olio.
  2. Mondare i fagiolini dalle estremità e dall’eventuale filo, lavarli con cura e cuocerli a vapore per 10 minuti circa.
  3. Scolarli mettendoli in una pirofila e ancora caldi condirli con l’olio alla menta, coprirli con della pellicola trasparente e lasciarli gradualmente intiepidire in modo da impregnarsi completamente dall’aroma di menta.
  4. A parte preparare la buccia di limone, tostare lievemente e pestare parzialmente il coriandolo, mescolare questi aromi con 2 cucchiai di olio.
  5. Lavare i pomodorini, tagliarli in piccoli spicchi e condirli con un pizzico di sale e l’olio al coriandolo filtrato.
  6. Tagliare in piccoli pezzi i fagiolini aromatizzati alla menta unendo poco sale e distribuirli sul fondo di alcune ciotoline, mettere nel mezzo gli spicchietti di pomodorini e decorare con le foglie di menta conservate in precedenza.


Tags: , , , ,
Postato in Antipasti, Condimenti e aromi, Olio-Cibo, Ricette senza Glutine, Ricette senza Latticini, Ricette senza Uova, Ricette vegane | 10 Commenti »


10 Commenti per “L’anima di menta dei fagiolini, una magia”

  1. Giovanna Residori Scrive il giu 20, 2013 | Replica

    Fatta e magiata,buona buonissssima grazie ancora grazie mille pertutte queste informazioni e buone ricette che generosamente ci metti a disposizione.

  2. Giuseppe Capano Scrive il giu 20, 2013 | Replica

    Bene Giovanna sei stata di parola, hai subito provato la ricetta.
    Grazie per il tuo bel riscontro e per i complimenti, ho letto anche la tua ricetta alla menta su facebook, brava!
    A presto
    Giuseppe

  3. Emilio Scrive il giu 24, 2013 | Replica

    Fatta e mangiata pure io, ottima… sarà il contorno dell’estate quando ci sono i fagiolini.
    Io per gusto personale ho omesso il sale, poi ne ho provato un po con qualche goccia di tamari e non mi è dispiaciuto, anche se perde un po la freschezza di questo piatto.

    Grazie per le preziose ricette, qualche settimana fa ho fatto la crostata con tofu e vinsanto e ancora mi lecco i baffi!

  4. Giuseppe Capano Scrive il giu 25, 2013 | Replica

    Grazie Emilio,
    due riscontri in una volta sola, ottimo!
    Non aver messo il sale è solo salute guadagnata, ma anche io non ci vedo molto bene il tamari, magari piuttosto del gomasio.
    Mi fa piacere ti sia piaciuta anche la crostata, in effetti in molti ha fatto centro!
    Buona estate e buoni nuovi piatti da provare, io sono qui quando hai voglia raccontami!
    A presto
    Giuseppe

  5. Michele Tuveri Scrive il giu 26, 2013 | Replica

    ciao Giuseppe, buongiorno. Mi sono dedicato ieri a questa ricetta e mi è piaciuta molto. Così credo di averla capita e potrò giocare in seguito con integrazioni varie
    grazie e a presto
    michele

  6. Giuseppe Capano Scrive il giu 26, 2013 | Replica

    Grazie Michele, come sempre.
    Un po’ mi sorprende il grande riscontro di questa elementare ricetta, intendo mi sorprende in positivo, molto positivo.
    Mi fa riflettere anche molto su cosa è e dovrebbe essere la cucina e come elementi di apparente debolezza, pochi ingredienti e poca lavorazione, possano diventare invece elementi di grande forza.
    A presto
    Giuseppe

  7. valentina Scrive il lug 1, 2013 | Replica

    ho giusto giusto dei fagiolini dell’orto di mio papà che mi sono arrivati stamattina e una bella pianta di menta sul davanzale.domani la provo.ti volevo chiedere con cosa potrei sostituire il coriandolo, che proprio non mi piace.grazie

  8. Giuseppe Capano Scrive il lug 1, 2013 | Replica

    Ciao Valentina,
    se vuoi una dritta molto chic e originale prova con un pizzico di cannella che si sposa ottimamente con limone e pomodori.
    Se invece il problema sono i sapori speziati unisci un poco di maggiorana o origano secchi così rimani in un ambito più mediterraneo!
    Fammi poi sapere come è andata la prova, immagino che con i fagiolini dell’orto di tuo padre sarà super buona.
    Giuseppe

  9. valentina Scrive il lug 2, 2013 | Replica

    grazie!io amo tutte le spezie, che utilizzo al posto del sale.l’unica spezia che proprio non riesco a mandare giù è proprio il coriandolo, fresco o in semi proprio ha un sapore e un odore che mi disturba.andrò di cannella…buona giornata

  10. Giuseppe Capano Scrive il lug 2, 2013 | Replica

    Ottima scelta secondo me, vedrai che ti sorprenderà in positivo.
    Buona degustazione e buona giornata a te.
    Giuseppe

Aggiungi un commento