Le mele incontrano l’uva in una classica torta

Scritto da Giuseppe Capano il 26 ottobre 2016 – 17:41 -

torta-di-mele-con-uva-sorpresa-518-bisHo provato questa torta molto tempo fa e lei pazientemente è rimasta in attesa di vedere la luce in qualche articolo, libro o qui sul blog, l’importante era non essere dimenticata!
Ma avrei mai potuto dimenticare una bontà così dove si incontrano due dei frutti autunnali migliori stringendo una inedita alleanza per realizzare un dolce ottimo per la colazione e non solo?

No ovviamente ed eccomi qui a raccontarne le gesta e a rendere pubblica la sua fisionomia convinto che in molti ne apprezzeranno le caratteristiche.
Nasce come si può intuire dalla congiuntura felice di ritrovarsi una mattina in cucina con abbondanti mele e uva bianca e rossa da dover utilizzare prima che il tempo arrivi a comprometterne la fragranza di partenza.
Li per li abbiamo pensato a diverse soluzioni, ma era già da un po’ di tempo che mi frullava in testa l’idea di voler arricchire con altra frutta la mia classica versione della torta di mele, che devo dire continua per fortuna a piacere tantissimo nella sua veste di origine.
Così sulla base più che collaudata della torta di mele abbiamo fatto questa variante che a parte un piccolo inconveniente, sono stati lasciati alcuni acini nei chicchi di uva, è piaciuta molto.
La sua naturale collocazione è per la colazione dove possiamo approfittare per fare un pieno di frutta tramite una gradevole fetta di torta, naturalmente senza esagerare nelle dosi e compensando con altre sostanze preziose come un poco di frutta secca o dei semi, su tutti i semi di lino in assoluto.
Potremmo migliorare comunque il quadro nutrizionale usando una farina integrale anche se già quella tipo 1 utilizzata è nettamente migliori della super raffinata 00.
Ritornando un attimo a tutto il parlare sullo zucchero di canna che abbiamo fatto anche in questo caso ha la sua importanza.
Nella prova abbiamo usato un semplice Demerara analogo al Picaflor semplicemente perché non avevamo altro in quel momento.
Potendo scegliere, invece, ci starebbe benissimo un Dulcita o in alternativa un Mascobado, porterebbe notevoli aromi in più e una necessità minori in termini quantitativi, diciamo che invece di 150 g ne potrebbero bastare tranquillamente 100 grammi complessivi.
In ogni caso provate come preferite e poi raccontatemi come è andata!!!

 

Torta di mele con uva sorpresa

torta-di-mele-con-uva-sorpresa-518

Ingredienti per 8 persone:

  • 2 uova,
  • 150 g di zucchero di canna demerara,
  • 180 g di farina tipo 1,
  • 1 bustina di lievito per dolci,
  • 1 cucchiaio di buccia di limone grattugiata,
  • 125 ml di latte,
  • 250 g di uva nera,
  • 250 g di uva bianca,
  • 2 mele renetta.
  • 4 cucchiai di olio di riso o girasole

Preparazione

  1. Sbattere molto bene le uova con 100 g di zucchero di canna, aggiungere la farina setacciata insieme al lievito, la buccia del limone grattugiata e il latte amalgamando il tutto.
  2. Versare la pastella liquida in una tortiera da 28 cm circa rivestita con carta da forno, lavare con cura l’uva e sgranarla tenendo separati i due colori, tagliare ogni acino a metà per il lungo e eliminare i semi interni.
  3. Alternare sulla superficie mezzi acini bianchi e neri formando delle file, sbucciare le mele, tagliarle in fette spesse  ½  cm circa e metterle in fila tra una striscia di uva e l’altra.
  4. Versare a filo in superficie l’olio, cospargere con lo zucchero di canna rimasto e cuocere in forno caldo a 180 gradi per 30-40 minuti circa fino a formare una crosticina superficiale dorata, raffreddare e servire.

Tags: , , , ,
Postato in Dolci e Dessert, Frutta, Pasticceria all'olio | Nessun commento »

Aggiungi un commento