L’uva ottima anche in insalata

Scritto da Giuseppe Capano il 20 settembre 2012 – 09:33 -

Insalata con uva carote patate e feta 318Dicevo ieri dell’uva, frutto in pieno splendore stagionale che in questi mesi conviene consumare in grandi quantità visto tutti i pregi e i benefici che può portare all’organismo.
Avete solo l’imbarazzo della scelta e se poi abitate in campagna o in zone di produzione del frutto da tavola le possibilità sono ancora maggiori come la sicurezza di acquistare un prodotto locale che si porta dietro tutto il buono della terra in cui vivete (almeno così spero per voi).

Per i benefici prendo a prestito una parte del testo di presentazione a questo frutto presente sul sito di Cucina Naturale:
“……………………L’uva, per la ricchezza in potassio, vitamine e zuccheri semplici, è il frutto ideale per disintossicare l’organismo ma nello stesso tempo dare molta energia psicofisica. L’ampeloterapia, ovvero la dieta di alcuni giorni a base di sola uva, permette di dare una sferzata benefica a tutti gli organi preposti alla depurazione, in particolare a reni e intestino. Inoltre, gli oligoelementi contenuti stimolano la diuresi e il rinnovamento cellulare………..”
Direi un bel po’ di vantaggi a cui se ne aggiungono molti altri e facilmente in rete potete trovare molto materiale al riguardo, vi basti sapere che molti considerano il suo succo come e meglio del latte.
Dal mio canto non mi addentro troppo nei particolari nutrizionali e salutistici per non invadere il campo di esperti più quotati e preparati di me.
Quindi passo direttamente alla ricetta, nata quasi sei anni fa per un articolo sull’uva prevedeva un formaggio forte come la feta per contrastare e armonizzare allo stesso tempo il sapore del frutto.
Rivedendola oggi se la dovessi rifare forse opterei per un buon tofu affumicato, così da togliere grassi e latticini dalla ricetta e arricchirla di un gusto nuovo.
Se qualcuno la prova in questa veste sarò felice di ascoltare il suo parere.
Eccovi la ricetta.

 

Insalatina autunnale con uva, carote, patate e feta

Insalata con uva carote patate e feta 518

Ingredienti per 4 persone:

  • 3 piccole patate,
  • 2 carote medie,
  • ½ limone biologico,
  • 350 g di uva Italia,
  • ½ cucchiaino di origano,
  • 1 piccolo mazzetto di maggiorana fresca,
  • 125 g di feta,
  • 4 cucchiai di semi di girasole sgusciati,
  • 150 g di lattughino verde,
  • pepe bianco da macinare,
  • olio extravergine d’oliva,
  • sale

Preparazione

  1. Sbucciare le patate e le carote sciacquandole velocemente, tagliare le due verdure in dadini da 1 cm scarso di lato e cuocerle a vapore per 12-15 minuti circa fino a renderle tenere, ma ancora leggermente croccanti.
  2. Nel frattempo spremere il succo e grattugiare ½ cucchiaino della buccia del limone, sgranare l’uva, lavare con cura i chicchi, asciugarli, dividerli a metà per il lungo, eliminare gli acini interni e condirla con un pizzico di sale, l’origano e poco succo di limone.
  3. Lavare la maggiorana, asciugarla e sfogliarla, tagliare la feta in dadini uguali alle verdure cotte, tostare i semi di girasole in un piccolo pentolino a calore basso per 10 minuti scarsi.
  4. Intiepidire patate e carote e condirli con la maggiorana fresca, la buccia di limone, poco sale e poco olio, lavare il lattughino, asciugarlo e affettarlo molto sottilmente.
  5. Stendere l’insalatina sul fondo di 4 piatti e adagiarvi sopra le verdure cotte mescolate con la feta e l’uva, cospargere la superficie con i semi di girasole, oliare e pepare a piacere e servire subito.

Tags: , , , ,
Postato in Antipasti, Insalate, Ricette Cucina Naturale, Ricette senza Glutine, Ricette senza Uova | 2 Commenti »


2 Commenti per “L’uva ottima anche in insalata”

  1. Serena Scrive il dic 27, 2012 | Replica

    Buongiorno Giuseppe,
    torno su questa ricetta per stamparla per la mia amica che me l’ha chiesta. Naturalmente citerò anche la fonte. L’ho realizzata per un incontro ed è piaciuta tantissimo e avevo dimenticato di lasciare un ringraziamento, così anche se in ritardo, lo faccio ora. L’insalata ha fatto un figurone, per come si presentava e per i suoi sapori così particolari. La consiglio a tutti!
    Grazie ancora!
    Serena

  2. Giuseppe Capano Scrive il dic 27, 2012 | Replica

    Ciao Serena e grazie a te per aver provato e apprezzato la ricetta,
    anche se in ritardo ho gradito molto il tuo commento, diffondi pure non c’è problema, non avrebbe neanche senso pubblicare una ricetta e poi pretendere che non passi di mano in mano!!
    Poi la tua correttezza nel citare la fonte mi lascia ancora più contento.
    Spero di risentirti presto con altre prove!
    Una grande augurio di buone feste e buon Anno Nuovo.
    A presto
    Giuseppe

Aggiungi un commento