Un dolcetto per rincuorare

Scritto da Giuseppe Capano il 4 gennaio 2015 – 21:01 -

Quadrotti alle mele, pinoli e cioccolato 318Visto che ho iniziato l’anno evocando la poesia e il coraggio  delle mele ancora salde sui loro rami di origine malgrado l’inverno avanzato, il freddo, il gelo, il vento, la notte oscura e buia e tutto quello che si può immaginare, la prima ricetta di questo mio nuovo percorso sul blog non poteva che riguardare questo splendido frutto.
Un dolce che ricalca una struttura compositiva a me già molto nota che qui ho voluto modificare in alcuni punti cambiando anche la melodia finale per capire se l’effetto avrebbe mantenuto l’armonia dell’origine.

Così è stato a giudicare dai grandi apprezzamenti ricevuti, una ricetta nata per un evento poi saltato che allora è passata a regalo di natale per i nostri vicini ultragenerosi di offerte dell’orto (buonissime) durante tutto l’anno!
Lo spessore è la melodia che è cambiata, in origine la composizione lo voleva alto e “grasso” per sentire tutta la morbidezza della frutta in numero e tipologia un po’ diversa da questa dove volutamente si è lasciata solo la mela.
I punti modificati sono stati soprattutto l’aggiunta delle gocce di cioccolato, la farina di base diversa, la scomparsa del burro a favore di una composizione insolita di yogurt e olio vegetale.
Alleggerimento dell’insieme e nuove note di sapore nell’aria, letteralmente direi perché il profumo cha ha invaso lo spazio di lavoro era abbastanza inebriante e ritmato nel suo incedere graduale verso i ricettori del naso.
Rimaneva da stabilire la forma finale del dolce visto il nuovo spessore realizzato, il caso ha fatto tutta la sua parte e siccome il dolce doveva essere trasportato con facilità e reso subito disponibile senza la possibilità di porzionarlo al momento ecco che non potevano essere altro che dei quadrotti carini (spero in realtà belli!) da vedere e molto pratici da “arraffare”!
Mi sembra un buon inizio d’anno tutto sommato, un dolcetto per rincuorare tutti.
In particolare però chi in questo momento non vive un periodo felice e combatte con le difficoltà della vita, grandi e piccole che siano.
Ricordando che quelle che a noi un po’ più sereni appaiono piccole difficoltà, spesso per chi le vive sono macigni, per questo vanno sempre rispettate comunque.
Ognuno ha i suoi tempi per capire, elaborare e rivedere con occhi diversi la realtà, magari sorridendo un domani per quelle difficoltà che sembravano così grandi e erano invece granelli di polvere.
Ma fino ad allora il rispetto è d’obbligo.
La presunzione è una orrenda malattia!!!
Buon dolce e buone coccole!

 

Bocconcini morbidi alle mele, yogurt e cioccolato

Quadrotti alle mele, pinoli e cioccolato 518

Ingredienti per 8 persone

  • 125 g di yogurt intero,
  • 80 g di zucchero,
  • 4 cucchiai di olio di girasole,
  • 1 cucchiaio abbondante di buccia di arancia grattugiata,
  • 1 uovo,
  • 60-70 ml di latte,
  • 1 bustina di lievito per dolci,
  • 200 g di farina tipo 2 o semintegrale,
  • 3 mele gialle,
  • 60 g di gocce di cioccolato,
  • 30 g di pinoli,
  • zucchero a velo

Preparazione

  1. In una grande ciotola mescolare a lungo lo yogurt con lo zucchero, l’olio e la buccia di arancia, aggiungere l’uovo e successivamente il latte amalgamandolo con cura.
  2. Unire la farina ed il lievito setacciati insieme.
  3. Aggiungere le mele sbucciate tagliate in sottili cubetti, i pinoli e le gocce di cioccolato.
  4. Distribuire il tutto in una tortiera rettangolare da 28×35 cm circa rivestita con carta da forno.
  5. Cuocere in forno caldo a 180 gradi per 30 minuti circa, raffreddare, tagliare in quadrotti e cospargere di zucchero a velo.

Tags: , , , ,
Postato in Dolci e Dessert, Racconti e poesia | 4 Commenti »


4 Commenti per “Un dolcetto per rincuorare”

  1. PAOLA GUALERZI Scrive il gen 6, 2015 | Replica

    scusami per prima; ma sono nuova “nell’uso” dei blog. Ho pensato di cliccare sul tuo nome dal sito di Cucina Naturale perchè apprezzo parecchio le tue ricette anche se non le ho provate. La buona impressione avuta è confermata da ciò che ho letto qui sopra : Ognuno ha i suoi tempi per capire, elaborare e rivedere con occhi diversi la realtà, magari sorridendo un domani per quelle difficoltà che sembravano così grandi e erano invece granelli di polvere.
    Ma fino ad allora il rispetto è d’obbligo. CONDIVIDO IL TUO PENSIERO !
    Persone come te mi fanno ritrovare il sorriso.

  2. Giuseppe Capano Scrive il gen 6, 2015 | Replica

    Buonasera Paola e benvenuta sul blog,
    non c’è bisogno di scusarsi affatto!
    Per me è un grande piacere sapere di averti fatto ritrovare il sorriso, davvero.
    Grazie per i tuoi apprezzamenti e spero sorriderai sempre di più!!!
    A presto
    Giuseppe

  3. Giuseppe Scrive il feb 2, 2015 | Replica

    Una sola parola: risultato FANTASTICO! Grazie Chef.

  4. Giuseppe Capano Scrive il feb 2, 2015 | Replica

    Grazie Giuseppe,
    è un grande piacere sapere che la ricetta è stata molto gradita, ho visto anche che mi hai citato in un post su facebook, grazie ancora.
    A presto e buon dolce!!!

Aggiungi un commento